Informacja

Speciali

Disinfezione del gas in atmosfera di ozono controllata.

ozonizzazione di frutta e verdura

L'uso dell'ozono come fumigante antimicrobico nei depositi frigoriferi e l'atmosfera controllata delle strutture presenta molti vantaggi. Uccide efficacemente tutti i patogeni (compresi muffe e funghi che possono distruggere rapidamente i prodotti alimentari nelle celle frigorifere) e non lascia residui nocivi sui prodotti alimentari. L'ozono ridurrà significativamente la maturazione controllando i livelli di etilene. L'ozono gassoso viene facilmente aggiunto al sistema di circolazione dell'aria nei locali di stoccaggio e puoi monitorare e controllare efficacemente le dosi di ozono in ogni stanza indipendentemente dalla quantità di prodotti immagazzinati

 

I principali vantaggi dell'ozonizzazione:

  • Riduzione della quantità di microrganismi che causano il deterioramento degli alimenti (comprese le spore)
  • Ridotta contaminazione incrociata a distanza ravvicinata
  • Livelli controllati di etilene
  • Deterioramento ridotto
  • Periodo di conservazione aumentato
  • Riduzione degli odori
  • Controllo del biofilm

Riduzione / eliminazione della fumigazione chimica utilizzata

 

L'ozono è un additivo antibatterico approvato per i processi alimentari (compresi quelli biologici) e pertanto può essere utilizzato contemporaneamente in qualsiasi momento durante la trasformazione nel prodotto e nelle apparecchiature. L'ozono uccide efficacemente tutti i patogeni umani e alimentari noti, tra cui E. coli, Listeria, Salmonella, Staphylococcus, Campylobacter, Pseudomonas, Aspergillus, Brettanomyces, Trichophyton, Bacillus, Adenovirus e Norovirus. Uccide anche tutti i tipi di muffe, comprese le forme blu e verdi, e tutte le spore che formano. I microrganismi non possono costruire tolleranza all'ozono.

 

L'ozono prolunga la vita dei frutti: fragole, lamponi, mele, uva, pesche, pere

L'ozono supporta anche la vitalità delle verdure: patate, cipolle, prezzemolo, carote, barbabietole, cavoli

L'ozono riduce il livello di micotossine nel mais, nei piselli